Chi siamo

Prof. Rico Maggi
Direttore dell’Istituto di Ricerche Economiche

Rico Maggi (1951) é professore ordinario dell’USI ed è stato decano della Facoltà di economia dal 2009 al 2013. E’ professore titolare all’Università di Zurigo. Insegna microeconomia e economia del turismo nella Facoltà di Economia. Rico Maggi è direttore dell’Istituto di Ricerche Economiche (IRE) dove si occupa di tematiche di trasporto, sviluppo urbano e regionale, mobilità e turismo. E’ presidente dell’Associazione Svizzera della Scienza dei Trasporti, è stato membro del consiglio di fondazione del Fondo Nazionale per la Ricerca Scientifica e della fondazione Marcel Benoist. Ha pubblicato numerosi articoli in riviste scientifiche e serve regolarmente come “referee” per riviste internazionali. I suoi ultimi libri sono “Verkehrt – Plädoyer für eine nachhaltige Verkehrspolitik“ (2010) pubblicato da Avenir Suisse e “Zurigo Lugano Milano” (2016) pubblicato da Armando Dadò editore.
E-mail

Prof. Mario Jametti
Responsabile dell’Osservatorio Finanze Pubbliche ed Energia

Mario Jametti è professore ordinario di economia presso l’Università della Svizzera italiana (USI) e dal 2015 dirige l’Istituto di Economia Politica (IdEP) presso la stessa Università. Attualmente riveste anche il ruolo di Vice-Decano della Facoltà di Economia. È responsabile dell’Osservatorio Finanze Pubbliche ed Energia presso l’Istituto di Ricerche Economiche (IRE). Ha conseguito il PhD presso l’Università di Losanna nel 2004 e ha poi trascorso un periodo come ricercatore post-doc alla McMaster University (Canada) e come professore assistente alla York University (Canada), prima di traferirsi all’USI nel 2008. I suoi interessi di ricerca includono la finanza pubblica, la microeconomia applicata e l’econometria applicata, con particolare attenzione alla concorrenza fiscale, alle assicurazioni per le catastrofi naturali e alle pensioni private. I lavori di Mario Jametti sono stati pubblicati, tra gli altri, sul Journal of Public Economics, l’Economic Journal e la Review of Economics and Statistics.
E-mail

Prof. Raphaël Parchet
Raphaël Parchet è senior assistant professor con tenure track in microeconomia presso l’Istituto di Ricerche Economiche (IRE) e l’Istituto di Economia Politica (IdEP) dell’Università della Svizzera italiana, dove è arrivato nel 2013 dopo un anno trascorso come ricercatore post-doc presso le Università di Basilea e di Losanna. Raphaël Parchet ha ottenuto il PhD in economia presso l’Università di Losanna nel 2012. I suoi interessi di ricerca si concentrano sulla finanza pubblica, sul federalismo fiscale, sull’economia urbana e regionale. I suoi lavori di ricerca sulla competizione fiscale hanno vinto diversi premi di livello internazionale.
E-mail

Alessandra Motz
Alessandra Motz è dottoranda in economia presso l’Istituto di Ricerche Economiche (IRE) e responsabile delle analisi in materia di energia per l’Osservatorio Finanze Pubbliche ed Energia. I suoi interessi di ricerca risiedono nell’analisi delle preferenze dei consumatori rispetto al consumo di energia e nello studio della transizione del sistema energetico svizzero verso un futuro a basse emissioni, nel contesto dell’evoluzione prevista per i mercati dell’energia nell’Unione Europea. Alessandra ha conseguito la Laurea in Scienze Economiche presso l’Università di Pisa (2005) e la Laurea Specialistica in Economia e Management delle Amministrazioni Pubbliche e delle Istituzioni Internazionali presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi (Milano, 2008). E’ stata Allieva Ordinaria della Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento Sant’Anna a Pisa, dove ha conseguito il Diploma di Licenza triennale (2007) e specialistico (2009) in Scienze Economiche. Nel 2015 ha completato i corsi di Microeconomia ed Econometria presso il Centro Studi di Gerzensee. Dal 2007 a gennaio 2013 Alessandra ha lavorato presso REF-E (Milano), una società di ricerca e consulenza focalizzata sui mercati dell’energia: il suo interesse di ricerca si è concentrato sui mercati all’ingrosso del gas naturale e sulla regolazione per questo settore in Italia e in Europa.
E-mail